IPC 1601-A & 1602 - Umidità residua nei PCB

Aspetti critici ed esperienze !


L’articolo è tratto da una presentazione di Tecnometal all’ evento T-Day 2019 .

Riguarda i principali aspetti relativi all’umidità nei PCB , descrivendone problemi e suggerendo le corrette soluzioni.

Sebbene si riferisca alla normativa IPC-1601-A che ad Aprile 2020 ( dopo la sua presentazione ) è stata aggiornata con la più recente IPC-1602 , l’articolo mantiene attualità e attendibilità delle tesi esposte.



Orientarsi nella gestione e conservazione dei PCB per prevenire decadimenti di prestazione. I Circuiti Stampati sono fabbricati, utilizzando materiale composito (FR4 e sue varianti), e in genere tutti i laminati sono sensibili all umidità.

Per sua natura l'FR4 (tessuto di fibra di vetro + resina epossidica) è IGROSCOPICO, cioè soggetto ad assorbire il vapore acqueo (umidità) dell'atmosfera.

Tutto il processo di lavorazione è sensibile all’esposizione di umidità e per ogni processo le norme IPC-1601–A così come la più recente IPC-1602, indicano come affrontare i rischi di esposizione all’umidità e come prevenirli …

(PER RICEVERE GRATUTITAMENTE L ‘INTERA PRESENTAZIONERICHIEDILA QUI)

3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti